Francamente vostro

Published on aprile 1st, 2018 | by francoligas

Chi sbaglia per se, sbaglia per tre. Esigenza poetica.

“Francamente vostro”…non sono sorpreso del manrovescio preso dal Cagliari contro il Torino, sospinto in Sardegna dal vento di nord-ovest da quattro sconfitte consecutive.
Non sono sorpreso perché manca quella società che nei momenti difficili controlla e interviene con determinazione.
Lo ha fatto quando, l’estate scorsa, ha impoverito la squadra pensando che, anziché irrobustirla, fosse sufficiente cambiare il preparatore atletico per farla diventare bella è competitiva. La sostituzione di Rastelli con Lopez ne è stata la conclusione ma non la soluzione del problema.
Il Cagliari non vuole essere criticato ed è un limite evidente, soprattutto quando deve prendere in mano la situazione.
È chiaro che i problemi del Cagliari non erano tutti riconducibili a Massimo Rastelli se il rendimento di alcuni giocatori era ridotto all’osso.
La società ha ignorato questi scricchiolii pensando che l’arrivo di un amico di tutti come Diego Lopez sanasse tutto. Dopo qualche mese i problemi sono riemersi, forse si sono acuiti come ha confermato il caso Joao Pedro.
Se pensasse meno al merchandising tanto caro a Mauro Passetti e avesse controllato di più i suoi giocatori non saremmo arrivati a questo punto di non incontro.
Se Joao Pedro si è rivolto ad un medico amico per una cosa di piccolo conto vuol dire che la Società non esiste.
Ad oggi il brasiliano non gioca perché squalificato quindi colpevole. Punto.

Aspettando il recupero di martedì contro il Genoa sembra che la squadra sia già in ritiro ma non punitivo(?). È il solito modo sbagliato di comunicare, anche il Cagliari preferisce l’informazione di parte anziché un confronto critico ma costruttivo.
Ma di questo parlerò un’altra volta. Il Cagliari è una piccola realtà ma non può diventare grande se i dirigenti hanno la puzza sotto il naso.

Serena Pasqua a tutte e a tutti, soprattutto ai colleghi di parte.

 


About the Author



Back to Top ↑