Francamente vostro

Published on marzo 27th, 2018 | by francoligas

Se con 20 milioni vinci il “Viareggio” dove pensi di andare?

“Francamente vostro”…a Firenze il problema più grave è il provincialismo della nostra informazione. E non è sempre colpa di un titolo utile per richiamare l’attenzione del lettore viola.
Quello che ho visto oggi sulla pagina di Stadio mi è sembrato eccessivo “VIOLA, BABY D’ORO” e non è stata meno La Nazione “TANTI TALENTI: SERVE SPAZIO”.
Ho cercato gli equivalenti commenti sull’altra finalista del “Viareggio” ma inutilmente. Eppure l’Inter è la società che a livello giovanile ha fatto razzia di titoli, molto probabilmente non ha speso nemmeno i 20 milioni messi sul piatto dalla Fiorentina.
Forse perché sono abituati a vincere o forse perché sanno che vincere a quel livello non vuol dire aver trovato una vena aurea.

Non è obbligatorio avere memoria storica ma dimenticare che in una situazione di improvvisa ricchezza, la Fiorentina, si sia già trovata, vincendo prima il tricolore allievi nazionali e un paio d’anni dopo la Coppa Italia Primavera, non è grave ma provinciale si.

Non è obbligatorio avere memoria storica ma dimenticare che, buona parte di quei ragazzi, a partire da Babacar, Camporese, Carraro etc etc, siano stati lanciati in serie A da Prandelli e con risultati non sorprendenti non è cosa giusta e bella.

In tutto quello che viene fatto, scritto e detto c’è sempre un senso ed un obiettivo.
In questa rincorsa spasmodica all’iperbole ho paura che ci sia la voglia di strumentalizzare ogni batter ciglia.
Ieri la Fiorentina ha vinto e convinto al di là del già netto 4-1 contro la Juventus e, perché no, può battere l’Inter vincendo dopo tanti anni la Coppa Carnevale ma poi?
Viareggio è l’ultima rassegna mondiale ma, come la primavera, non è il lasciapassare per la serie A. Sopratutto di quella che crede nell’Europa.

Se, tutte queste iperbole provinciali, fossero soprattutto un lancio pubblicitario per la bravura e la lungimiranza viola mi dispiacerebbe perché è ancora tutto da dimostrare.
A meno che non sia un avviso al navigante Pioli: un invito a utilizzare questi baby d’oro perché, evidentemente, fino ad ora li ha trascurati.
Con franchezza dico che nemmeno la Roma, il Napoli, la Juventus, il Milan e l’Inter non sono diventate più competitive attingendo soltanto al loro settore giovanile.

 

hanno collaborato Chiara Davizzi e Frandesco Demeco


About the Author



Back to Top ↑