Diario di Bordo

Published on gennaio 30th, 2018 | by francoligas

Come ‘hani si sta

“Il mio diario di bordo”…anni fa, anzi tanti anni fa, scesi a Firenze da Milano perché la situazione viola non era delle migliori e il direttore voleva un servizio forte e chiaro.
Per far capire subito che servizio dovevo realizzare utilizzai come domanda una riga di una canzone del grande cantautore fiorentino Riccardo Marasco come : “come i ‘ani si sta, come i ‘ani si…”.
Altri tempi perché se realizzassi oggi un servizio così fatto la proprietà della Fiorentina chiederebbe il mio immediato allontanamento così come non vuole striscioni ironici o artistici nelle curve.

Sono diventato un pavido e non ho alcuna intenzione di concedere il bis ma due parole sul dopo partita di Pantaleo Corvino concedetemele. Mi sono rimaste di traverso.
Non so se la domanda fattagli in sala stampa voleva essere un assist ma l’ha presa come tale e ha spiegato, in poche parole, perché a Firenze le cose non funzionano bene, anzi vanno come…..
La colpa, ha detto in sala stampa, è di quei tifosi che da mesi contestano e non fanno lavorare in santa pace i giocatori e il tecnico.
Implicitamente li ha accusati di aver vanificato il suo “grande” lavoro fatto nell’ultimo calcio mercato, costato più di 70 milioni.
In verità Corvino aveva fatto una scommessa facendola passare come un progetto in grado di riportare la squadra nell’Europa che conta e si è fatto il classico autogol.
Anziché prendere atto degli errori commessi ha scaricato la responsabilità del fallimento sui tifosi. Troppo facile per essere giusto e vero.
Scommettere non è un peccato, lo posso testimoniare personalmente, ma per incassare ci vuole un minimo di fortuna, quella che il DG non sembra più possedere.
Io mi scuserei.

 

 

 

 


About the Author



Back to Top ↑