Diario di Bordo

Published on luglio 4th, 2018 | by francoligas

Trentamilioni di ragioni per cambiare casa

“Il mio diario di bordo”…la notizia è una bomba per il calcio italiano e tutti i media si sono buttati sull’affare senza risparmio. Fanno bene e farebbe bene al calcio italiano avere fra i nostri il pluripallone d’oro Cristiano Ronaldo.

Qualcosa doveva succedere dal giorno della finale di Champion’s, quando il portoghese confessò il suo malumore contro il presidente del Real, ai mondiali di Russia, sono emersi o esplosi dei possibili campioni se non addirittura dei fuoriclasse e gli appetiti dei club, che hanno i soldi giusti per vincere, sono già in movimento.
Personalmente non credo che Ronaldo possa andare al Manchester City, Guardiola non sarebbe d’accordo, i tedeschi sono sotto choc per l’eliminazione in Russia e hanno problemi veri per riorganizzare e ringiovanire il loro calcio. Il PSG ha una caterva di soldi ma anche lui vuole ringiovanire e, diciamo la verità, a i divi non gli sono mai piaciuti. Ci provarono con Ibra ma con risultati internazionale miseri.
Tutto sommato il passaggio di Ronaldo a Torino non sarebbe fantascienza.
Come spesso ci capita chiediamo a Francesco Demeco di parlarci dell’affare.

⚽️🏅⚽️Cristiano Ronaldo alla Juventus si o no?⚽️⚽️
A Livello tecnico il valore del giocatore non è certo in discussione, ma la Juventus ha sempre puntato sul gruppo, sul collettivo e, per questo, è legittimo chiedersi se l’arrivo di CR7 se non mandi all’aria lo spogliatoio bianconero.
Allegri ha dimostrato, grazie al contributo della società, si saper gestire il suo parco giocatori ma Ronaldo è Ronaldo. È abituato a gestire in autonomia le sue esigenze e i suoi capricci.

Ronaldo è avido? Potrebbe autonomamente comprarsi il proprio cartellino?
Potrebbe esserlo, avido, se non destinasse diversi milioni del suo ingaggio alla solidarietà.
Chiede un ingaggio da 30 mln di euro netti all’anno e altrettanti potrebbero arrivargli dagli sponsor personali ma la Juventus sappia che dovrebbe vendere e non poco!

Francesco Demeco chiude con un’altra domanda: Siamo sicuri che Ronaldo sia interessato alla serie A invece che tornare al primo amore, lo United?
È vero che, da ragazzino, forse tifava Juventus ma oggi e è il suo domani è un’altra cosa⚽️🏅⚽️


About the Author



Back to Top ↑