Il Venerdì Grasso

Published on maggio 25th, 2018 | by francoligas

Mancini ha le idee chiare: giocherà chi starà meglio

Mancini ha iniziato l’avventura azzurra come CT, non solo a parole dopo la presentazione ufficiale, ma è a Coverciano con i giocatori che ha convocato per iniziare l’avventura.
Sicuramente sperava in un inizio senza tutte queste defezioni per infortuni, sicuramente i suoi piani sono parzialmente saltati.
Non si definisce un mago, ma vuole costruire una nazionale che provi a vincere le partite attraverso il gioco. Non sarà facile nemmeno per un fantasista come lui.
Non ha chiuso le porte di Coverciano a nessuno, verrà chiamato in nazionale chi gioca e dimostrerà di stare bene. A questo proposito ritorna in ballo Buffon, se giocherà e si dimostrerà affidabile per quale motivo non dovrebbe essere convocato?
La sua risponda/domanda è condivisibile. Come è condivisibile la fascia da capitano a Balotelli, in questi giorni ha divertito tutti con alcune “giochesse” e se, appena appena,
non bisticciasse con se stesso potrebbe essere l’uomo in più. Come lo è stato in passato con Prandelli ct agli europei, non ai mondiali laggiù in fondo.

Queste tre amichevoli daranno l’occasione al CT di dare spazio a tutti, per conoscere meglio i giocatori che ha visionato in tv o direttamente dalla tribuna.
Ci vorrà calma e pazienza per creare ed amalgamare un gruppo che possa far dimenticare la delusione degli ultimi anni. Ha tutto il tempo a disposizione per farlo.
Mancini ha sempre allenato squadre di club, ha esperienza internazionale, ma essere selezionatore è un’altra cosa.
Era un giocatore di classe e fantasia, speriamo che la sua nazionale possa far divertire e riavvicinare gli italiani alla maglia azzurra, quella maglia che tutti i bambini sognano di indossare un giorno.

Il CT, ha voluto sottolineare che i giocatori sono esempi per i ragazzini e per questo motivo si aspetta che i suoi ragazzi si comportino bene…
Non ci resta che aspettare queste amichevoli, per capire se il lavoro intrapreso da Mancini ha preso la strada giusta, anche se lui sostiene che ci voglia del tempo…
Pretattica o verità?
Solo il tempo potrà rispondere a questo quesito, noi nel frattempo gli facciamo il nostro in bocca al lupo per questa nuova avventura, con la speranza che sia più fortunato di quanto non abbia fatto da giocatore con la maglia azzurra. francesco demeco


About the Author



Back to Top ↑