Calcio

Published on maggio 19th, 2018 | by francoligas

Chi è Gigi Buffon?

Oggi pomeriggio sarà l’ultima volta che Gigi Buffon difenderà la porta della Juventus.
Ancora non ha deciso se fare un’esperienza all’estero,ben pagato e per inseguire il sogno Champion’s o iniziare un nuovo percorso fuori dal campo.
La proposta di Andrea Agnelli non è straordinaria ed è meno prestigiosa di quella fatta a Nedved.

Il giocatore non si può discutere, le sue gesta tra i pali hanno fatto la storia. Da Parma alla Juve, senza dimenticare le partite in Nazionale. Era predestinato a fare una grandissima carriera e non ha tradito le promesse.

Molti sportivi lo amano, altri no è solo nel nostro paese, soprattutto per qualche atteggiamento fuori le righe. Una goccia nell’oceano? Diciamo di sì ma non possiamo dimenticare o attenuare gli effetti, anche devastanti, di alcuni suoi interventi fatti di pancia.
Quella stessa “pancia” che gli ha consentito di stare vicino a chi aveva, molto semplicemente, bisogno di un conforto morale o più sostanziale.

C’è chi lo considera un’eroe, e chi punta il dito per le scommesse prima e per l’espulsione a Madrid e le dichiarazioni al veleno nel post partita.
Non pensiamo che Buffon voglia passare per un eroe e perché mai lo dovrebbe essere? È vero che preferì giocare in B con la Juventus anziché andare altrove, che si è esposto a rischi economici per aiutare amici o società al lui care in difficoltà.
Semel in anno…..molto probabilmente l’essere stato il leader della società più popolare, ma anche più “antipatica nell’emisfero italico, non lo ha aiutato.

Resta, senza dubbio alcuno, che Gigi Buffon è stato e lo è ancora, una grande risorsa del nostro calcio.
Il ruolo del portiere non è facile, se sbagli subisci goal, e l’errore è sotto gli occhi di tutti. Se sbaglia il bomber, ma poi segna una tripletta, tutti si ricorderanno delle tre reti segnate dimenticando quella fallita.
Per fare il portiere devi avere un carattere forte, non vinci tutto quello che ha vinto lui, per puro caso…
In campo è sempre stato meticoloso nel lavoro e nella preparazione, ma fuori dal campo, abbiamo sentito parlare di lui anche per il gossip.
Simpatico o no, è sicuramente un grandissimo portiere, che resterà nella storia della Juventus e non solo..anche per questo siamo sprofondati nella considerazione popolare tanto da aver chiamato in causa Roberto Mancini per vedere se, raschiato il fondo, potremo riparlare di calcio italiano. Francesco Demeco,
*un giovane studente che guarda, osserva, si fa le giuste domande e giudica nel mio sito.


About the Author



Back to Top ↑