Calcio

Published on marzo 22nd, 2018 | by francoligas

E se avesse ragione l’uomo che ci portò alla finale dei mondiali più caldi di sempre?

“Francamente vostro”…il Forum organizzato dalla rosea per Arrigo Sacchi e la sua nazionale ideale mi è piaciuto. Ho letto tante cose condivisibili ed altre che sono lo specchio dei suo pensiero immutabile nei secoli.
Non posso affermare di essere suo amico e tanto meno di conoscerlo bene ma, qualcosa, posso dirla.
Arrigo ha delle convinzioni ben radicate che difende sempre e con chiunque, soprattutto con i giocatori cosiddetti anarchici.
Andai a Milanello per intervistarlo, davanti al camino, e le sue idee erano molto chiare: fare del Milan degli olandesi uno squadrone. Senza se e senza ma.
Per completare il servizio intervistai 2/3 giocatori, fra questi Giovanni Galli e Gullit.
Il capellone, allora era tale, olandese mi disse papale papale “Sacchi? bravo ma che…”

Credo che quella sua mania nel ripetere costantemente le sue teorie era arcinota, rispettata ed anche temuta.
Quando allenava a Cesena e al primo Parma erano interminabili le discussioni calcistiche con i suoi amici, erano abituati a farlo a due passi del mare. Poi più: il calcio era solo Arrigo. Non faceva più parlare nessuno.
Non dava sconti a nessuno e per questo è stato anche emarginato o era il buon Arrigo che non aveva più voglia di discutere con chi si accontentava del presente anziché immaginarsi un futuro più concreto con progetti più certi.
Da quel giorno utilizzò e continua ad usare i giornali e la televisione per predicare nel suo deserto, sempre contro tutti, anche con i suoi ex colleghi.

Il Forum di oggi ci ha presentato un Arrigo quanto mai agguerrito, dice sempre le stesse cose ma, nel frattempo, lo scenario è cambiato. A suo favore.
Ha visto Lippi diventare campione del mondo e veder precipitare dal proscenio il nostro calcio di Club, fallire o quasi il rilancio delle nostre scuole di calcio.
Quando invita a non fare del “casting” per trovare il nuovo CT ha ragione…lo ha anche quando dice che non basta vincere…anche se è da quel mo che il nostro calcio non vince più. Che p…. questo Arrigo, ma ha ancora una volta ragione. OPS.

 

Ha collaborato Francesco Demeco


About the Author



Back to Top ↑