Francamente vostro

Published on marzo 8th, 2018 | by francoligas

Evander mi ha chiesto di incontrarci a ATLANTIC CITY

“FRANCAMENTE VOSTRO”…Fabio Turchi è il classico rappresentante del fai da te italiano. Lo ha fatto da sempre, da quando era ancora dilettante e sembrava fosse destinato all’eredita scomoda di Clemente Russo se non di Roberto Cammarelle.
Un progetto forse cullato ma non portato avanti tanto che il ragazzo ad un certo punto, stanco d’aspettare inutilmente, decise di passare professionista.
Una scelta coraggiosa perché a fare il professionista di stato non si diventa ricchi ma da professionisti la situazione è più drammatica.

Il ragazzo sa fare di boxe e vuole dare un senso alla sua voglia di onorarla con qualche risultato di rilievo. I soldi non danno la felicità ma aiutano a vivere meglio e per guadagnarseli bisogna allenarsi e bene, anche nei giorni comandati.
Il padre/fratello lo allena e Mario Loreni il procuratore, uno che con Leonardo Bundu ha trovato una strada per entrare in Amarica. L’altra lo avrebbe portato diritto in Germania ma non si può avere tutto. Meglio entrare nelle grazie di Evander Holyfield: “In via ufficiosa il mio prossimo match sarà il 2 Giugno in una riunione organizzata da Evander Holyfield ad Atlantic City per un match titolato importantissimo che spero di potervi svelare in maniera ufficiale nei prossimi giorni”.

Personalmente non mi è piaciuto come, nel debutto, Evander gli cambiò in pochi giorni i nomi del suo avversario, disorientandolo.
Forse per questo Fabio è rimasto abbottonato e ha glissato sul nome dell’avversario del prossimo giugno.
L’incertezza regna anche in Europa dove dovrà combattere per il titolo dell’Unione Europea: “Per la disputa del titolo dell’ Unione Europea abbiamo ricevuto la notizia che il pugile danese Nielsen ha rinunciato alla qualifica di co – sfidante e quindi l’ ente europeo dovrà presentare un nuovo sfidante con cui poi avvieremo le trattative per organizzare il match” 💪✌
Fare i pugili professionisti in Italia è sempre più difficile anche per i talenti.

ha collaborato Francesco Demeco

 


About the Author



Back to Top ↑