Diario di Bordo Gian Piero Ventura

Published on novembre 27th, 2017 | by admin

La nostra Nazionale

“Il mio diario di bordo”…ho e abbiamo scritto di tutto della nostra nazionale di calcio e forse senza la necessaria serenità ed obiettività. Un po’ per le rivalità stracittadine che ci condizionano e non poco, per il nostro nazionalismo alla rovescia, per le simpatie o antipatie per i commissari tecnici di turno e per il livello del nostro calcio.

Ho e abbiamo detto che Ventura non ha sempre le idee chiare con il risultato più evidente nei nostri occhi: l’Italia non ha un gioco. Se non l’abbiamo la colpa è del nostro C.T.? Si, se ci racconta di avere in organico giovani interessanti, no, se sosteniamo che, se il Napoli gioca il miglior calcio italiano, basta giocare alla “Sarri” per fare la quadratura del calcio.

Ventura, fatta eccezione per il il recuperato Jorginho e Insigne, non ha i giocatori adatti
per vincere giocando bene. Certo vedere il napoletano in panchina dispiace e non poco, al tempo stesso non è facile rinunciare a Immobile e/o Belotti abituati a fare i solisti anche in campionato.
Forse meglio ammettere con dolore che il nostro calcio è più povero di quanto non si crede, che anche noi dobbiamo, come ha fatto venerdì scorso la Svezia, metterci il cuore e il fisico se vogliamo andare in Russia.

E che l’Italia, inteso come il nostro paese, ci vogliano andare lo confermano i quasi 11 milioni che l’hanno vista sulla Rai.

Tags: ,


About the Author



Back to Top ↑