Calcio Vincenzo Montella

Published on novembre 27th, 2017 | by admin

L´immobilismo del Milan

L’immobilismo del Milan ha partorito stamane l’esonero di Vincenzo Montella, il primo allenatore di rango del campionato di serie A restare a spasso. Si fa per dire.
Probabilmente la salve dei fischi che hanno salutato l’ennesimo pareggio del Milan hanno avuto un peso, non so se la decisione è stata suggerita dalla proprietà asiatica o dalla parte dirigenziale italiana, ma siamo di fronte ad un provvedimento che non ha capo e né coda, per la tempistica(la squadra aveva dimostrato di voler apprendere le indicazioni montelliana) e la lungimiranza(come farà Gattuso a rimettere il Milan in carreggiata europea in breve tempo?).

È vero che buona parte della tifoseria non aveva mai sposato il suo credo calcistico.
Forse, sbagliando, non lo ritenesse in possesso del carisma giusto per una panchina prestigiosa e importante come quella rossonera. Vero? Possibile? Sicuramente sbagliato.
Non lo credo e per un motivo semplicissimo: il Milan è da qualche anno in crisi di risultati e anche il travagliato parto con la nascita della nuova proprietà invitava a contare a 10 prima di prendere questa decisione.

Come se anche l’Inter non avesse già pagato duramente le incertezze della proprietà indocinese. Bastava informarsi con i cugini milanesi. Vero Mancini? Vero de Boer? Vero Pioli?
L’ostracismo a Montella era caldeggiato anche da una parte della critica, infatti aveva già sponsorizzato recentemente l’arrivo di Gattuso, anima e cuore rossonero.

Se, i nuovi comandanti, avessero chiamato Galliani avrebbero saputo che anche in rossonero le rivoluzioni di stomaco fanno male. Vero Inzaghi? Vero Brocchi?

Tags: ,


About the Author



Back to Top ↑